giovedì 22 giugno 2017

Papà Fox........... lascia

Penso sia giunto il momento di porre la parola fine.

Diciotto anni fa sono entrato nel mondo della palla a spicchi per seguire il primo figlio al quale poi si è aggiunto anche il secondo. Da dieci anni scrivo le mie impressioni sulle gare (due anni sul vecchio sito della Virtus e poi nei miei due Blog) cercando di essere il più obiettivo possibile e forse ci sono riuscito se considero che un solo giocatore – recentemente - mi ha tolto l'amicizia su facebook dopo una mia critica su un suo comportamento in gara (me ne farò una ragione).

Ho sempre seguito le squadre dei miei figli ma ho anche fatto incursioni in altri campionati per dare il più possibile visibilità a giocatori padovani che militano in quelli che vengono definiti campionati minori. Negli ultimi due anni ho avuto anche la fortuna di seguire e tifare il gruppo fantastico delle “ragazze terribili” di coach Fabio Rampazzo.

Ho sempre cercato di valorizzare (con le foto) la figura degli arbitri, persone indispensabili per poter giocare!!!!

Ho avuto la presunzione di fare il giornalista intervistando:
- l'allora Presidente Provinciale FIP (ora Presidente Regionale) Roberto NARDI e l'attuale Flavio CAMPORESE in occasione della sua elezione;
- parecchi allenatori a fine partita;
- tutte le “ragazze terribili”;
a tutti un incondizionato GRAZIE per la disponibilità.

Sono stato spesso invitato ad eventi organizzati dalla FIP ed a vari tornei contribuendo alla divulgazione di questo sport con le mie foto (mia moglie dice che mi chiamavano solo per avere le foto gratis....... e anche di questo me ne faccio una ragione).

L'esperienza che ancora oggi mi emoziona è senza dubbio la settimana passata a fotografare le Finali Nazionali U15 eccellenza nel giugno 2014. Ho conosciuto tante persone e respirato/vissuto l'aria del grande evento.

Ho scattato più di 100.000 foto e le ho tutte pubblicate GRATUITAMENTE anche se spesso ho dovuto litigare con coloro che le hanno utilizzate senza indicare l'autore (a scanso di equivoci preciso che G.Pellecchia e M.Rossetto non c'entrano).

Ma non sempre è tutto oro quello che luccica e così l'amore/l'entusiasmo viene meno con l'inevitabile e classica frase di circostanza: Mi prendo un periodo di riflessione.

Un giorno magari, se avrò un nipotino/a a cui piacerà il basket, tornerò a scrivere quello che penso e scattare foto.

Ciao.

Adriano Volpin (Papà Fox)

8 commenti:

  1. Ciao Adriano. Ci siamo conosciuti a Rubano, per il minirugby. Ho imparato da te a valorizzare gli arbitri facendo loro le foto prima della partita... adoro il Rugby ma tu mi hai fatto piacere il basket. Passata l'estate spero riprenera la tua Opera. Paolo Tognon

    RispondiElimina
  2. Paolo sono onorato per il tuo commento

    RispondiElimina
  3. Dario Vicentini22 giugno 2017 13:00

    Un vero appassionato che si allontana... spero sia un arrivederci.

    RispondiElimina
  4. Ciao Paolo
    Ho avuto la fortuna di conoscerti finalmente di persona, dopo aver sentito tanto parlare di te ma soprattutto letto, alle finali di promozione femminile.
    Io spero solo che la lontananza dal basket Ti faccia presto tornare da noi, tu che sei un pilastro invisibile dello sport locale, rispetto a tante altre persone più visibili ma che non arrivano ad avere la funzione di pilastro, sostegno, supporto ad un movimento sportivo di cui se ne sente sempre più la necessità nella società d'oggi. Torna presto.
    Ciao Luca

    RispondiElimina
  5. In bocca al lupo per tutto quel che farai, sperando di reincontrarci anche solo per scambiare due chiacchiere. Ciaoooo

    RispondiElimina